comunisti – Roma


Vai ai contenuti

Verso la sezione operaia

Aree tematiche > Lavoro

Prima riunione a Roma del Comitato Promotore

Si è svolta giovedì scorso la prima riunione del Comitato Promotore per la costituzione di una “Sezione Operaia” di Comunisti-Sinistra Popolare a Roma, un’iniziativa già decisa dal Comitato Provinciale nel novembre scorso. Nella sua introduzione Norberto Natali della Direzione nazionale di Csp, ha richiamato le indicazioni più volte espresse dal segretario nazionale Marco Rizzo sull’apertura di sezioni nei luoghi di lavoro: l’impegno per la ricostituzione del Partito comunista è decisivo non solo per il futuro della sinistra ma anche per la costruzione di un movimento dei lavoratori che possa condurre coerentemente le proprie lotte. Di qui l’idea di un intervento diretto specificamente ai lavoratori. La riunione, prevista per le ore 18.00, ha avuto inizio alle 18.01. Per chi ha frequentato anche solo per un po’ la sinistra di questi anni, è facile capire quanto questa piccola notazione di colore rappresenti, di per sé, un fatto insolito e incoraggiante. In quanto a serietà e concretezza, gli operai hanno da insegnare a tutti…
Alla riunione hanno partecipato una dozzina di compagne e compagni, non precedentemente iscritti a Csp: metalmeccanici, edili, ricercatori precari, lavoratori del settore alberghiero, autoferrotranvieri.
Come ha sottolineato Natali, la prospettiva dell’apertura di una sezione operaia in una città come Roma, in cui la classe operaia rimane minoritaria, potrà forse apparire fuori fuoco. Ma vale la pena concentrarsi su almeno due aspetti: anzitutto le tantissime piccole fabbriche e i tantissimi cantieri. Sono realtà di lavoro frammentate – spesso ignorate o sconosciute alla sinistra e alle sue forze politiche – in cui le condizioni di lavoro sono molto dure e lo sfruttamento ancora più odioso. E poi, a ben guardare, abbiamo una classe operaia che si dilata fino a comprendere categorie di lavoratori – come alcuni settori degli autoferrotranvieri e di lavoratori nel settore dei servizi alla persona – in cui adesso, a differenza del passato, si realizza sempre di più la condizione tipica del lavoro operaio, con il profitto dei padroni derivante dall'estrazione di plusvalore dalla forza lavoro.
Quello dell’apertura della sezione operaia sarà un impegno che si dispiegherà nei prossimi mesi: l’obiettivo è quello di arrivare alla sua fondazione all’inizio del prossimo anno. Per ora ai compagni intervenuti alla riunione – tra i quali cinque hanno deciso di tesserarsi subito a Csp – è stato proposto di iniziare a lavorare nelle sezioni territoriali esistenti e intanto contattare e mobilitare altri lavoratori per rafforzare i presupposti e le prospettive della sezione operaia.
Nel medio termine l’obiettivo è quello di creare sezioni direttamente in ciascun posto di lavoro: prima dunque rafforzare un impegno comune – evitando presenze episodiche o dispersive – e poi crescere, insieme, sulla strada della ricostituzione del Partito, a Roma, nei suoi quartieri, nelle fabbriche, nei luoghi di lavoro.
Ci sono stati diversi interventi: la condivisione della proposta è stata suffragata da una valutazione della situazione attuale. Una sinistra spesso assente, inadeguata e sindacati deboli. Anche quelli alternativi, per quanto condivisibili siano le loro rivendicazioni, in assenza di un partito e della sua lotta politica, finiscono per non riuscire a incidere sulla situazione. L’altro aspetto che emerge dagli interventi è l’importanza della sezione operaia per contrastare le forze politiche più odiose e reazionarie, che approfittando dell’inadeguatezza organizzativa della sinistra, diffondono visioni distorte, razziste e completamente inutili ai lavoratori, alle loro lotte, al loro futuro.
Il compagno Ignazio Gidi, operaio metalmeccanico, è stato nominato coordinatore del Comitato Promotore.

Per info e adesioni:
tel/sms 3470529416
comunistisxpop-roma@libero.it



Bookmark and Share

Home Page | Primo piano | Aree tematiche | Multimedia | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu